Home Politica e Istituzioni Comunicati

Comunicati

15/04/2020-Comunicato incontro Mibact

15-04-2020 COMUNICATO INCONTRO MIBACT

Oggi si è tenuta una riunione unitaria (CGIL, CISL e UIL e categorie rappresentanti lavoratori cultura) con il MIBACT che è seguita al primo incontro tenutosi con i Segretari Generali Confederali.

Erano presenti in collegamento il Segretario Generale, il Direttore Generale Spettacolo dal vivo e il Capo di Gabinetto. Quest’ultimo ha affermato che sono consapevoli che le misure individuate nel DL 18 non sono sufficienti e che sono impegnati a completare la copertura delle tutele con il DL di prossima pubblicazione. Sono interessati a sentire le nostre proposte e le nostre segnalazioni.

Leggi tutto...

20/01/2020: Comunicato Sanremo_Le parole sono importanti

20-01-2020: COMUNICATO SLC CGIL - COORDINAMENTO DONNE

RAI-SANREMO: LE PAROLE SONO IMPORTANTI

La Segreteria Nazionale SLC-CGIL, nell'invitare le grandi professionalità presenti in RAI a dimostrare maggiore attenzione ogni qualvolta si toccano temi sensibili come le questioni di genere e le discriminazioni contro le donne, riprende e rilancia le parole usate da un gruppo di lavoratrici della SLC-CGIL di Roma e Lazio sul tema. È questo, a nostro avviso, il modo migliore per rappresentare quello che pensano le lavoratrici RAI, perché le parole, per l'appunto, sono importanti, sia quelle dette male, sia quelle non dette.

Leggi tutto...

27/02/2019: Com Stampa Slc Cgil -quota 100, esclusi lavoratori spettacolo

27/02/2019: COMUNICATO STAMPA SLC CGIL

QUOTA 100: LA DENUNCIA CGIL, "ESCLUSI LAVORATORI SPETTACOLO"

Bizi: rimuovere le incompatibilità, altrimenti è discriminazione

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - "Non c'è alcuna possibilità per gli artisti e i creativi italiani di accedere alla pensione utilizzando Quota Cento". Lo denuncia Emanuela Bizi, della Slc Cgil Nazionale, che sottolinea: "è un provvedimento tanto decantato da questo Governo e che sembra ribadire che fare cultura in Italia non conviene." Sono i vincoli fissati per accedere alla pensione Quota 100, spiega la sindacalista, ad escludere categoricamente gli artisti e i creativi italiani: "Il diritto d'autore e il diritto connesso, legati anche a opere realizzate anni prima o percepiti da eredi, sbarrano loro la strada alla pensione anticipata".
A differenza di quanto avviene negli altri settori produttivi, continua Bizi, "nello spettacolo anche le collaborazioni occasionali (sotto i 5.000 euro annui e accompagnate da obbligo contributivo) escludono ogni possibilità di accesso a Quota 100.
Così autori, attori e musicisti restano inchiodati al palo." "Eppure, il diritto d'autore e quello connesso non sono redditi da lavoro ma la remunerazione per un'opera dell'ingegno di proprietà di chi la produce e, quindi, spettano per legge all'autore ed ai suoi eredi - prosegue la sindacalista.- Il Governo dovrebbe ben ricordare che le collaborazioni occasionali nello spettacolo, come negli altri settori, aiutano a far emergere il lavoro nero e senza alcuna tutela, molto diffuso anche tra chi percepisce pensioni basse e che pur di arrotondare accetta qualsiasi condizione." "Se tali incompatibilità con Quota 100 non verranno rimosse- conclude- è evidente che ci troveremo di fronte ad una discriminazione inaccettabile che, per giunta, scoraggia la produzione di cultura in Italia - conclude Bizi. Anche così si consegna il nostro paese all'oblio dell'ignoranza."

15-01-2019: Comunicato ripartizione FUS 2019

15-11-2019: COMUNICATO RIPARTIZIONE FUS 2019

Clicca qui per scaricare la tabella di ripartizione del FUS

Ieri si è tenuta la riunione della Consulta dello spettacolo e ci sono stati comunicati l’importo complessivo del FUS 2019 e il relativo riparto (allegato).

Il Ministro Bonisoli ha affermato che intende accelerare l’ulteriore ripartizione per permettere alle imprese di avere gli acconti in tempo utile per una buona programmazione.

In tema di decreti attuativi della legge 175 ha sostenuto che la scelta è stato quella di non prorogarli direttamente e che tra le deleghe inviate alla Presidenza del Consiglio c’è anche questa, appena terminato l’iter e dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ci sarà un ulteriore anno di tempo per definirne i contenuti.

Leggi tutto...

18-12-2018:Obbligo fatturazione elettronica lavoratori autonomi

18-12-2018: OBBLIGO FATTURAZIONE ELETTRONICA LAVORATORI AUTONOMI

Clicca qui per la guida la fattura elettronica e guida ai servizi dell'Agenzia delle Entrate

Dal primo gennaio 2019 scatta l’obbligo di fattura elettronica, oltre che per le imprese, anche per i singoli lavoratori autonomi, compresi i professionisti iscritti alla Gestione Ex Enpals.

Sono, invece, esenti dall’obbligo della fatturazione elettronica i lavoratori con partita iva che hanno scelto il regime dei minimi (percependo un guadagno annuale inferiore a 50 mila euro). I professionisti esclusi dall’obbligo, dunque, hanno la facoltà di emissione elettronica della fattura, ma non sono costretti ad abbandonare il supporto cartaceo.

Leggi tutto...

10-05-2017: Comunicato stampa Slc Cgil - disservizi Inps/Enpals

10-05-2017:COMUNICATO STAMPA SLC CGIL

Spettacolo: Bizi (Slc Cgil), disservizi INPS/ENPALS un danno enorme per i lavoratori dello spettacolo

Clicca qui per scaricare il documento

"Ci scusiamo per il disagio." Ecco la risposta dell'Inps che per l'ennesima volta non accetta una richiesta di agibilità, procedura da esperire obbligatoriamente prima di ogni spettacolo, senza la quale non si può tenere l'evento. Una semplice frase di fronte ad un danno enorme che devono subire lavoratori ed imprese dello spettacolo." così denuncia Emanuela Bizi, segretaria nazionale Slc Cgil, l'ennesimo atto di disservizio da parte dell'Istituto previdenziale nazionale.

Leggi tutto...

14-02-2017: Resoconto presidio INPS lavoratori spettacolo 13 febbraio

14-02-2017: COMUNICATO UNITARIO - REPORT PRESIDIO INPS LAVORATORI SPETTACOLO 13 FEBBRAIO

Ieri si è tenuto il presidio all’INPS dei lavoratori dello spettacolo per le problematiche legate alla richiesta di rimborso della disoccupazione erogata ai lavoratori subordinati delle troupes e per la mancata risposta ai ricorsi dei lavoratori autonomi dello spettacolo, inviati in seguito alla richiesta dell’INPS di pagare per i redditi 2010 i contributi alla gestione separata.

 

Leggi tutto...

10-02-2017- PRESIDIO LAVORATORI EX ENPALS

10-02-2017- COMUNICATO SLC CGIL PRESIDIO LAVORATORI EX  ENPALS

Attori, doppiatori, musicisti, sceneggiatori, musicisti, danzatori, personale delle troupes (che per questa giornata saranno in sciopero) e del mondo dello spettacolo insieme a SLC CGIL, FISTEL CISL e UILCOM per protestare sui disservizi dell’INPS

lunedi 13 dalle 10 in presidio davanti all’Istituto

Lavoratori autonomi che si sono visti recapitare lettere dall’Istituto Previdenziale che pretendeva versamenti di contributi alla gestione separata, mentre gli stessi erano già stati versati all’ENPALS.

Leggi tutto...

26-01-2017: Comunicato presidio INPS lavoratori spettacolo

26-01-2017: COMUNICATO UNITARIO PRESIDIO INPS 13 FEBBRAIO

Da quando l’ENPALS è confluito nell’INPS sono cominciati innumerevoli disguidi che hanno interessato i lavoratori dello spettacolo.

Da tempo il Sindacato denuncia questi disservizi che si abbattono su lavoratori che nella maggior parte di diritti ne hanno davvero pochi.

Leggi tutto...

24-10-2016: Comunicato stampa Slc Cgil - Teatro

24-10-2016:COMUNICATO STAMPA SLC CGIL

TEATRO: SLC CGIL A FRANCESCHINI, PER IL MINISTRO OBIETTIVI PRINCIPALI SONO RISORSE E RILANCIO

clicca qui per scaricare il comunicato

"La festa è finita ma sembra che non sia stata la più riuscita. Il Ministro Franceschini ha voluto, sabato 22 ottobre, che i Teatri italiani aprissero gratuitamente ai cittadini, per promuovere ed incentivare la fruizione dello spettacolo dal vivo - dichiara Emanuela Bizi della segreteria nazionale Slc Cgil.

Leggi tutto...

Altri articoli...
vediamoci su facebook